Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia Romagna

Posts tagged “cava monte tondo

In cammino per SALVARE LA VENA DEL GESSO ROMAGNOLA

Nei prossimi mesi organizzeremo una serie di eventi per offrire una visione d’insieme dell’immenso patrimonio naturalistico ospitato nella Vena del Gesso romagnola, ambiente unico minacciato dall’espansione della cava di Monte Tondo e l’estrazione del gesso.
Data l’attuale situazione pandemica, il programma che divulghiamo è provvisorio e i luoghi definitivi verranno modulati e comunicati quando la situazione sanitaria permetterà di prevedere come e dove svolgere gli eventi in sicurezza e adottando tutte le misure necessarie al contrasto della diffusione del virus.
Le iniziative presentate si prefiggono come obiettivo quello di fornire strumenti di conoscenza e momenti di riflessione per le comunità locali, per i pubblici amministratori e per i politici, affinché questo paesaggio e bene comune venga protetto.
“In cammino per salvare la Vena del Gesso romagnola” si concentrerà su tre aspetti fondamentali che ne caratterizzano il paesaggio: la geodiversità, il carsismo e la biodiversità.
Con questo “cammino” si vuole promuovere un’azione condivisa affinché la Vena del Gesso, un patrimonio irriproducibile e di assoluta unicità, non sia ulteriormente devastata in una sua parte.
Questo percorso terminerà con una evento pubblico in cui esprimeremo la nostra determinata posizione riguardo il possibile ampliamento della Cava di Monte Tondo, e la conseguente minaccia che grava sulla Vena del Gesso.
In tutti i luoghi toccati durante il “cammino” verrà allestito un presidio, esposta una mostra e distribuito materiale informativo.
Le iniziative potranno anche essere seguite online sul questo profilo facebook (https://www.facebook.com/GessiCavaMonteTondo).

  • 1° appuntamento 9/05/2021
    Zattaglia (RA), via Lame 35, ore 9:00
    Tema trattato: la geodiversità nei gessi.
    Camminata guidata sul tema dei caratteri geologici che caratterizzano e rendono unica la Vena del Gesso.
  • 2° appuntamento 21/05/2021
    Faenza (RA) c/o Museo Civico di Scienze Naturali Malmerendi, via Medaglie D’Oro, 51, ore 20:30
    Tema trattato: il patrimonio scientifico della Vena del Gesso e i danni dell’estrazione.
    Serata con conferenza pubblica insieme a Jo De Waele (Università di Bologna): “Mille motivi per conservare, o non conservare, una grotta nella Vena del Gesso”, e Leonardo Piccini (Università di Firenze, Federazione Speleologica Toscana): “L’impatto delle attività estrattive sui sistemi carsici: il caso emblematico delle Alpi Apuane”.
  • 3° appuntamento 23/05/2021
    Borgo Rivola, Riolo Terme (RA) c/o Casa Cantoniera di Borgo Rivola, Largo Fratelli Villa, ore 9:00
    Tema trattato: il paesaggio carsico nei gessi.
    Visita al “Museo di Speleologia” alla Casa Cantoniera di Borgo Rivola ed esposizione della mostra. A seguire camminata guidata sul tema.
  • 4° appuntamento 5-6/06/2021
    Temi trattati:
    sabato 05: la lotta per salvare la vena del gesso, esperienze a confronto e dibattito con varie realtà che si sono occupate e si occupano del tema del contrasto all’estrazione in zone carsiche: Monti Lessini, aree gessose dell’Emilia-Romagna, Alpi Apuane (con il Coordinamento Athamanta https://athamanta.wordpress.com/).
    In serata: Associazione Acsè, APS di Faenza, lettura espressiva di testimonianze riguardanti aspetti antropici e significativi che nel tempo hanno interessato la zona carsica di Monte Tondo, con particolare attenzione alla Tana del Re Tiberio (https://associazioneacse.wordpress.com);
    domenica 06: la biodiversità nei gessi, camminata guidata in ambiente.
  • 5° appuntamento 20/06/2021
    Tema trattato: SALVIAMO LA VENA DEL GESSO.
    Catena umana da Sasso Letroso a Monte San Carlo per chiedere di porre fine all’attività estrattiva.

    Info più dettagliate verranno comunicate nei prossimi mesi.
file_extension_pdf Scarica l’opuscolo informativo in PDF
file_extension_pdf Scarica il modulo per autodichiarazione in PDF


Un confronto sui problemi ambientali della Vena del Gesso Romagnola

Giovedì 16 luglio 2020, ore 21.00
Parco del Museo Civico di Scienze Naturali “Malmerendi”
Via Medaglie d’oro – Faenza

«È motivo di vivo rincrescimento che l’esigenza industriale, anche quando potrebbe farlo con ben lieve sacrificio, non tenga alcun conto delle cose di interesse naturalistico, e scientifico in genere […] questo si verifica qui a Rivola».

Pietro Zangheri, 1959

Nel volgere di pochi anni, la cava di Monte Tondo diviene il maggiore sito estrattivo in Europa in riferimento al gesso, determinando in una delle zone di maggior interesse naturalistico e paesaggistico della nostra regione, un impatto ambientale devastante ed irreversibile.
In questi giorni la multinazionale Saint-Gobain PPC Italia S.p.A. ha richiesto un ulteriore ampliamento dell’area di cava.

SALVIAMO LA VENA DEL GESSO!

file_extension_pdf Scarica la pubblicazione
file_extension_pdf Scarica l’invito in PDF

Presentazione dei volumi “I gessi e la cava di Monte Tondo” e “Il progetto Stella-Basino”

La proloco del comune di Riolo Terme, Sezione Borgo Rivola, in collaborazione con il Comune di Riolo Terme, lo Speleo GAM di Mezzano (RA), la Regione Emilia-Romagna, il Parco della Vena del Gesso, la Federazione Speleologica dell’Emilia-Romagna e il Centro Sociale ‘Le Scuole’, vi invita a partecipare, Domenica 1 settembre alle ore 16 presso le ex scuole di Borgo Rivola, via Costa Vecchia 8, alla presentazione dei volumi “I gessi e la cava di Monte Tondo” e “Il progetto Stella-Basino”.
Saranno relatori Stefano Piastra e Piero Lucci.


Presentazione del volume “I gessi e la cava di Monte Tondo”

Dopo due anni di intenso lavoro esce finalmente il volume “I gessi e la cava di Monte Tondo”.
Lo presenteremo Venerdi 31 Maggio, ore 20,30 c/o la Rocca di Riolo Terme.
I curatori
Massimo Ercolani, Piero Lucci, Stefano Piastra, Baldo Sansavini.