Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia Romagna

Chi siamo

Costituiscono la Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia Romagna i seguenti gruppi ed associazioni (in ordine alfabetico):

Corpo Volontario Soccorso Civile (CVSC) di Bologna
Il C.V.S.C. è una libera associazione di persone che condividono interesse e passione per la speleologia, il torrentismo, l’arrampicata ed in generale per attività legate all’ambiente montano ed ipogeo. Il C.V.S.C. è membro stabile della Consulta Provinciale di Protezione Civile, socio del Centro di Formazione per Volontari “Villa Tamba”, della Società Spepeologica Italiana (S.S.I.) e membro della Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia Romagna (F.S.R.E.R.). (continua)
Gruppo Speleo-Ambientalista (GSA) di Ravenna
Questo Gruppo nasce nel 1993 ereditando il lavoro svolto dalla Commissione speleologica costituita nel 1989. Ogni anno organizziamo un corso teorico-pratico di introduzione alla speleologia. Gli allievi vengono seguiti da istruttori qualificati della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI. (continua)
Gruppo Speleologico Bolognese (GSB) e Unione Speleologica Bolognese (USB)
Il Gruppo Speleologico Bolognese (GSB), fondato in Bologna nel 1932 ad opera di Luigi Fantini e l’Unione Speleologica Bolognese (USB), fondata in Bologna nel 1957, sono Associazioni libere ed indipendenti, senza fini di lucro, ed hanno per scopo l’esplorazione, lo studio, la protezione e la valorizzazione dei fenomeni carsici ipogei ed epigei ed ogni altra attività connessa con la speleologia in cavità naturali od artificiali.
Insieme dal 1979, GSB ed USB promuovono, organizzano e svolgono indagini, ricognizioni e ricerche di carattere speleologico e speleoarcheologico in cavità naturali od artificiali, curano la pubblicazione dei risultati conseguiti dalle varie attività, la diffusione della speleologia mediante conferenze, mostre, corsi, visite guidate, manifestazioni, promuovono inoltre la prevenzione degli incidenti, sostengono l’organizzazione del soccorso in grotta, esercitano la difesa, la valorizzazione delle cavità naturali ed artificiali, delle aree carsiche e la tutela dell’ambiente.
A tali scopi GSB ed USB collaborano con altre Associazioni cittadine, regionali, nazionali ed internazionali, con studiosi ed istituti universitari, nonché con Enti pubblici e privati. (continua)
Gruppo Speleologico Emiliano (GSE) di Modena
Gruppo Speleologico Faentino (GSFa)
Gruppo Speleologico Ferrarese (GSFe)
Gruppo Speleo Paletnologico Gaetano Clerici (GSPGC) di Reggio Emilia
L’attività del gruppo, culturale e di ricerca prima che sportiva, si svolge lungo diverse direttive tra esse complementari quali la ricerca, l’esplorazione, il rilevamento, la protezione e lo studio delle grotte e del loro ambiente, la continua formazione frequentando e proponendo corsi di vario livello, la didattica con una storica produzione editoriale, pubblicazioni e mostre nonché la divulgazione della consapevolezza ipogea con accompagnamenti ed escursioni sul territorio.
Sin dalla sua fondazione nel 1967, il Gruppo si è sempre impegnato nella didattica naturalistica, legata all’attività Speleologica sottolineando particolarmente l’aspetto della salvaguardia dell’ambiente: condizione indispensabile al mantenimento del territorio carsico. (continua)
Ronda Speleologica Imolese Ronda Speleologica Imolese (RSI)
(continua)
Speleoclub Forli (SCFo)
Speleo GAM Mezzano (SGAM)

Lascia un commento