Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia Romagna

Speleologia Emiliana n° 1 – 2010

Copertina Speleologia Emiliana 1 - 2010Con questo numero riprende la pubblicazione di “Speleologia Emiliana”, Rivista della Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia-Romagna sospesa con il n.14/15, IV Serie, del 2003/2004.
Come per il passato, le sue pagine sono a disposizione dei nostri Speleologi che desiderano esporre i risultati delle loro attività, condotte in regione o al di fuori di essa, affinché resti nel tempo la documentazione di quanto operato e nessun contributo recato alla ricerca speleologica corra il rischio di andare disperso o essere dimenticato. Al di là di questo intento la FSRER, che in questi ultimi anni si è severamente impegnata nella pubblicazione di alcune importanti monografie, non nutre alcun altro e più ambizioso proposito.
Ai Gruppi che non hanno un proprio organo di stampa ed ai loro Speleologi che vogliono anticipare i risultati degli studi che -una volta completati- potranno comparire sulla nostra prestigiosa Rivista Nazionale “Speleologia”, della Società Speleologica Italiana o altrove, viene nuovamente offerta questa possibilità: una risorsa di cui dovranno giovarsi.
La ricomparsa della testata non è infatti giustificata da un vago auspicio, ma è l’esito di una richiesta corale dei Gruppi Federati, la cui Assemblea conseguentemente ha deliberato in tal senso, all’unanimità. Tocca ai Gruppi Speleologici dar seguito a quella che i loro rappresentanti hanno presentato come una necessità e che ora dovranno considerare ed onorare come un impegno. Tuttavia, cautela vuole che “Speleologia Emiliana” inauguri la sua V Serie presentandosi come Rivista aperiodica, che vedrà la luce in relazione alla quantità ed alla qualità delle note pervenute nei termini ed accettate dalla redazione. Condizione questa che al momento alimenta unicamente la speranza e non la certezza che essa possa riprendere la
sua cadenza annuale.
L’apparato organizzativo messo a punto dalla Federazione è assai semplice: ha riunito un comitato di redazione, composto da quattro Speleologi ed ha richiesto ad ogni Gruppo di nominare un referentecollaboratore, cui spetteranno il compito e la responsabilità di reperire e trasmettere entro il 15 di luglio di ogni anno gli articoli ed il materiale destinato alla Rivista. Non resta quindi che augurare a tutti buon lavoro.

Il comitato di redazione

 

file_extension_pdf Scarica la rivista in PDF

 

Comments are closed.